Laghi di Garlate e Olginate - Fotografia naturalistica

Fotografia naturalistica
Title
Vai ai contenuti
Fauna
Laghi di Garlate e Olginate

Formati dal fiume Adda a sud di Lecco, i laghi di Garlate ed Olginate, rappresentano oggi, grazie alle loro caratteristiche morfologiche ed ambientali,  uno dei luoghi privilegiati di sosta e stazionamento dell’avifauna.
 
Negli ultimi decenni, e particolarmente nel periodo invernale, si è avuto un notevole e progressivo incremento della popolazione di uccelli acquatici, ed ora, i laghi sono in grado di ospitare alcune migliaia di individui. Tale incremento è da  attribuire alla sospensione dell’attività venatoria, all’abbandono dell’attività  di pesca, ed al clima favorevole alla permanenza degli uccelli provenienti dal nord Europa durante la stagione invernale.
 
 
Lungo le sponde a canneto dei laghi, oltre a numerose specie di anatidi ed alle sempre presenti folaghe, si possono osservare varie specie  tra le quali l’airone cenerino, bianco maggiore, garzetta, il tarabuso, il cormorano, vari tipi di gabbiano, il martin pescatore, il tuffetto, lo svasso, le ballerine, bianca e gialla, il cigno reale, il porciglione.


.
edoardo mottarella 2012 - copyright
Torna ai contenuti